Quale rapporto tra Cuckoldismo e Bdsm?

Uno degli elementi più peculiari e particolari del cuckoldismo è il rapporto con le pratiche Bdsm.


Con Bdsm intendiamo Bondage, dominazione-sottomissione, sadomasochismo. Questo acronimo implica una serie di pratiche sessuali estreme, finalizzate a sottomettere uno dei due nella coppia, dal punto di vista sessuale. Questa dominazione-sottomissione, che si pratica attraverso una serie di strumenti ed un abbigliamento particolare, è pienamente voluta da entrambe le parti; il sottomesso si eccita nell’essere tale, vuole far godere l’altro mediante la sua sottomissione. Il dominante, dal canto suo, vuole comandare e ha le redini del rapporto sessuale.

Ma come entra il Bdsm nel cuckoldismo?

Quando un uomo vede la sua partner fare sesso con un altro prova un senso di umiliazione; questo sentimento non è distruttivo per la coppia, ma anzi contribuisce ad eccitare il cornuto, che avrà successivamente rapporti sessuali soddisfacenti con la sua partner.
 Nel cuckoldismo è possibile scorgere un rapporto di dominazione – sottomissione, in cui la donna appare essere come il soggetto dominante, in grado di umiliare il proprio partner non attraverso i classici strumenti del Bdsm, quali manette, corde, frustini, bensì mediante il tradimento stesso. Il sottomesso è il cuckold, che prova piacere nell’essere tale, che è ben consapevole del tradimento che si sta compiendo, poiché si tratta di una scelta condivisa da entrambi.
 Ma un ulteriore elemento si inserisce nella pratica cuckold, ovvero il terzo. Anche questo, infatti, è un soggetto dominante, poiché possiede la donna e lo fa dinanzi al partner di quest’ultima. C’è quindi un rapporto in cui esistono due dominanti ed un sottomesso.

Gli altri fattori

Altro fattore che a volte si inserisce nella pratica del cuckoldismo è la parola. Infatti sia la donna che il terzo spesso si rivolgono al cuckold con tono sprezzante ed umiliante. Anche nella pratica del Bdsm la parola occupa una certa importanza, nella misura in cui, viene associata agli strumenti di sottomissione. Grazie alla parola, il rapporto diventa più caratterizzato; il sottomesso viene umiliato anche mediante parolacce o altro.
 Nel cuckold, avviene una doppia umiliazione: il vedere la propria donna con un altro e l’essere insultato, dalla donna e dal terzo.

Questo fa sorgere nell’uomo cornuto un così profondo senso di umiliazione, da farlo godere a pieno.
Infatti nel sesso, molte volte umiliazione e piacere vanno di pari passo. Questo perché tu ti senti sottomesso e quindi provi piacere nell’esserlo; dall’altra parte sai che l’altro dominante prova piacere nel comandare. Quindi attraverso la tua umiliazione passa il vostro piacere. Sai che se ti fai sottomettere l’altro gode e questo è un segno di amore. Ovviamente si deve sempre trattare di una cosa consensuale, da parte di entrambi, altrimenti cessa di essere una cosa piacevole per diventare una costrizione di una parte sull’altra.

Insomma ora che sai quali sono gli elementi che caratterizzano il cuckoldismo, sai come far godere il tuo partner e te stesso.
Pensi di voler osare, di voler fare questa esperienza? Oppure sei ancora dubbioso? Prenditi tutto il tempo che vuoi per decidere, non avere fretta. Decine di persone hanno già scelto di essere cuckold per il puro piacere di esserlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *