rapporti incestuosi con lo zio

Rapporti incestuosi: quello strano desiderio di farmi lo zio

Rapporti Incestuosi con lo zio

Ricordo che da ragazzina, vedevo mio zio come un eroe per via del suo lavoro: vigile del fuoco. In lui, anche se erano rare le occasioni per incontrarlo, identificavo un uomo coraggioso che salvava vite umane, spegneva incendi, saliva su altissime scale magari per prendere un gattino salito su di un albero. In me, sin da piccola, si era sviluppata una strano desiderio di rapporti incestuosi con lui.

Mi piaceva sedermi sulle sue gambe quando veniva a trovarci a casa e sentivo le sue braccia forti stringermi per farmi giocare e, confesso che preferivo la sua compagnia a quella dei miei cuginetti
Da quei giorni sono trascorsi alcuni anni e di quella ragazzina, è rimasto poco tranne che lo zio preferito oggi lo vorrei sentire in altro modo.
I venti anni di differenza che corrono tra noi mi mostrano un uomo maturo ma fisicamente sempre aitante che mi fa scendere quello strano desiderio di sentirlo dentro di me.
So che è incestuoso avere questa voglia e che, probabilmente un buon psicologo potrebbe farne tema per una interessante ricerca, ma il solo stargli vicino mi scuote ogni cellula del corpo.

Fare sesso con un parente

E’ davvero così peccaminoso pensare di fare sesso con mio zio? Ho letto molto a proposito dell’incesto per capirne di più di quello che la cultura generale tratta sull’argomento ma, indipendentemente dai dati medici scientifici psicologici ed affini, chiudere gli occhi e vedermi cavalcare il mio maturo zietto è una cosa che mi rende immediatamente bagnata e desiderosa di chiudermi in stanza per masturbarmi.
Anche se faccio sesso con il mio ragazzo, sento che per quanto lui faccia per rendermi felice, non sono pienamente soddisfatta e solo per alimentare il mio godimento devo chiudere gli occhi e far finta che chi mi sta montando in quel momento è proprio lo zio pompiere.

Credo che si sia reso conto che mi piace perché, le ultime volte che ho avuto modo di incontrarlo, mi ha inviato degli sguardi decisamente poco ‘famigliari’ e molto intensi dove, se non mi sbaglio, pareva spogliarmi con gli occhi. Inutile dire che nello stesso istante che ho realizzato questa sensazione, i miei capezzoli si sono immediatamente induriti e il mio sguardo è caduto sulla patta dei suoi pantaloni cercando di intuire cosa stava covando sotto il tessuto.

Rapporti incestuosi si o incesto no? Non ne faccio una questione etica ma solo di occasioni. Inutile dire che non ho inibizioni in merito e che voglio davvero saziare questa mia fame di sesso proprio con mio zio. Ho anche studiato un piano per creare l’opportunità di rimanere sola con lui e farmi trovare più che disponibile. Mi piace provocarlo e riuscire ad eccitarlo dal momento che, in famiglia, tutti parlano di lui come di un irriducibile donnaiolo tanto da non essersi mai sposato per continuare a praticare il suo sport preferito che è quello di andare a caccia di donne.

Questo desiderio di rapporti incestuosi è divenuto per me una mania dalla quale posso liberarmi solo dopo che mi sarò fatta mio zio in ogni modo possibile perché amo realizzare quel mio sogno che mi perseguita fin da ragazzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *